Gli uffici della Fondazione, in via Valentini Vista n. 1, sono aperti dal lunedì al venerdì, ore 9 | 13. Per contatti: info@fondazionemontiunitifoggia.it, 0881712182
Open
X

Carcere, virus e povertà. Indumenti e biancheria intima per il penitenziario di via delle Casermette

Carcere, virus e povertà

Comunicati stampa

L’emergenza sanitaria da Covid-19 si è abbattuta anche sul sistema penitenziario, già in grave sofferenza. I protocolli per la prevenzione del contagio che vengono applicati in maniera rigorosa, hanno portato alla sospensione delle attività trattamentali (opportunità rieducative), con un’unica eccezione rappresentata dalla scuola.

I livelli di povertà, che nella comunità esterna raggiungono picchi preoccupanti, stanno riducendo allo stremo una parte della popolazione detenuta che non riceve sostegno esterno. Alcuni ristretti sono privi della possibilità di provvedere ai propri bisogni fondamentali, come vestiario ed effetti personali.
Per tale motivo, il CSV Foggia e la Fondazione dei Monti Uniti hanno accolto la richiesta di contributo della Direzione della Casa Circondariale di Foggia, attivandosi in sostegno dei ristretti indigenti.

“Molte persone detenute – spiegano dal CSV Foggia – sono sprovviste di vestiario e biancheria intima che rappresentano il minimo sostegno perché si possa parlare di dignità della persona. Una situazione di profonda difficoltà che si va ad aggiungere al timore generale per la seconda ondata del virus e alla lontananza dagli affetti familiari. Criticità che rischiano di alimentare situazioni di tensione. Nell’Istituto Penitenziario foggiano è presente un magazzino denominato ‘Dignità della persona’, gestito dal Cappellano e – quando possibile – da altri volontari. Tuttavia, in tale magazzino è a disposizione abbigliamento usato in buone condizioni; resta, invece, concreta la difficoltà di rifornire gli scaffali di biancheria intima che, per ragioni igieniche e non solo, non può essere attinta dall’usato”.

Considerata la situazione emergenziale, nei giorni scorsi il CSV e la Fondazione dei Monti Uniti di Foggia hanno acquistato biancheria intima per uomo e donna (canottiere, magliette, slip, calze), tute e ciabatte in plastica di diverse misure e taglie, per un importo pari a circa mille euro. Vestiario e biancheria, lo scorso 1 dicembre sono stati consegnati da Roberto Lavanna, membro del CdA della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia e da Annalisa Graziano del CSV Foggia al cappellano del penitenziario, frate Eduardo Giglia, che provvederà alla distribuzione.

“Nei prossimi giorni, inoltre, come richiesto dalla Casa Circondariale di Foggia – aggiungono dal CSV Foggia – saranno attivate le procedure che porteranno all’implementazione del ‘Fondo di Solidarietà’. Un’azione resa possibile grazie al finanziamento della Fondazione dei Monti Uniti e che, da alcuni anni, con la collaborazione dell’ARCI provinciale Foggia, è destinata a soddisfare i bisogni primari che condizionano la qualità della vita dei detenuti in stato di grave indigenza, quali l’acquisto di farmaci di fascia C, pagamenti di ticket sanitari, telefonate ai familiari, attivazione di pratiche per la richiesta della pensione di invalidità”.