Per contatti: info@fondazionemontiunitifoggia.it | ufficiostampa@fondazionemontiunitifoggia.it | Tel / Fax 0881.712182
Open
X

Gli appunti di viaggio di Franco Giacopino. Un diario fotografico che ripercorre le tracce della civiltà contadina sulla via della Transumanza

Gli appunti di viaggio di Franco Giacopino

Comunicati stampa

Martedì 7 novembre 2017, alle ore 18:30 in sala “Rosa del Vento”, il presidente della Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, professor Aldo Ligustro, inaugurerà la personale del fotografo Franco Giacopino intitolata “Il mio regio tratturo. Fotografie, appunti di viaggio, colori e natura sul percorso tra Abruzzo e Puglia”.

La mostra si presenta come un diario fotografico sui duecentoundici chilometri del regio tratturo Pescasseroli – Candela, percorsi interamente a piedi. La personale ripercorre le antiche tradizioni religiose e laiche alla ricerca di quella civiltà contadina che trova nella Transumanza una delle sue caratteristiche più significative. Il volume catalogo che accompagna l’esposizione è curato nella presentazione dal professor Giorgio Otranto, con la prefazione di sua Eccellenza Francesco Cacucci, Arcivescovo di Bari e Bitonto.

All’inaugurazione prenderanno parte anche il prof. Saverio Russo, docente di Storia moderna presso l’Università di Foggia, che interverrà sul tema “Lungo il tratturo, attraverso i secoli” e l’autore, Franco Giacopino, che introdurrà la proiezione del video “Il mio regio tratturo”.

La mostra sarà visitabile fino al 18 novembre, tutti i giorni dal lunedì al sabato, dalle ore 9:30 alle 12:30 e dalle 17 alle 20.

Franco Giacopino è un’importante riferimento della fotografia, della grafica e più in generale del panorama artistico pugliese. Nato a Bari il 23 novembre 1951, ha iniziato il suo percorso artistico dedicandosi dapprima alla pittura e alla grafica, per approdare, in seguito, alla fotografia con interessi maturati sul campo già in fasi precedenti. Apertosi precocemente, grazie all’esempio educativo di suo padre Luigi, artista pittorico e grafico di notevole spessore, dopo gli studi superiori si diploma presso l’Accademia di Belle Arti di Bari (1976) in Pittura con la specializzazione in Incisione e Fotografia. L’interesse sempre crescente per la visione fotografica lo porta, appena diplomato, ad “emigrare” al nord (1981) per approfondire tecniche e conoscenze nel campo della foto d’arredamento, d’architettura e di still-life. Il suo percorso di ricerca sulla tecnica della ripresa, viene arricchito su macchine a banco ottico di grande formato presso la SINAR di Zurigo. Mettendo a frutto la preziosa esperienza accumulata, e grazie al “mecenatismo“ e alla fiducia del grande imprenditore barese Giuseppe Favia, collabora dal 1978 al 1984 come grafico e fotografo presso la “gloriosa” Arti Grafiche Favia Spa di Bari. Esigenze di crescita professionale ed aspirazioni artistiche, lo portano nel 1986 a creare l’AD COMPANY, Agenzia di Comunicazione e Pubblicità, di cui è tuttora, oltre che amministratore, Art Director e Fotografo.

Nel corso degli anni successivi, acquisisce l’esperienza sul campo offerta da lavori commissionati all’agenzia pubblicitaria da parte di clienti di diversi settori merceologici, nell’ambito nazionale ed internazionale. Affina quindi, in team ed individualmente, la conoscenza della foto still-life (food e no-food), foto di moda e foto d’arredamento sulle proprie macchine a grande formato a banco ottico (13×18 e 10×12) per la realizzazione di pagine pubblicitarie su alcune testate del gruppo Condè Nast ( Vogue, Glamour ecc.). Per alcuni clienti, produttori di gioielli e accessori moda, realizza riprese fotografiche in medio formato (6×6, 6×7 e 24×36) per la realizzazione di pagine pubblicitarie su settimanali del gruppo Mondadori, Rusconi e Manzoni.