Gli uffici della Fondazione resteranno chiusi per la pausa estiva dal 5 al 23 agosto. Buone vacanze!
Open
X

La IV edizione del Foggia Festival Sport Story.

La IV edizione del Foggia Festival Sport Story

Comunicati stampa

Lunedì 24 giugno 2019 prenderà il via la IV edizione del Foggia Festival Sport Story, la rassegna culturale che racconta lo sport attraverso le arti organizzata dalla Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, insieme con la libreria Ubik e la Piccola Compagnia Impertinente, in collaborazione con la Provincia di Foggia, Parcocittà, Tennis Club e con il patrocinio del Comune di Foggia.

L’edizione 2019, che si terrà nel capoluogo dauno dal 24 al 30 giugno, sarà dedicata alle “Leggende”: una settimana intera ricca di appuntamenti, che racconteranno lo sport come mai nessuno ha fatto prima.

“Il Foggia Festival Sport Story è entrato a pieno titolo nel ventaglio delle manifestazioni di punta organizzate direttamente dalla Fondazione – dichiara in una nota il presidente Aldo Ligustro – . Fin dalla prima edizione, che ho seguito in qualità di semplice spettatore, si intuivano le potenzialità di un’iniziativa che era e resta unica nel suo genere: raccontare lo sport attraverso la letteratura e le arti, lontano dalla retorica, cercando di allargare la riflessione su temi più ampi e su valori universali”.

“Possiamo essere molto soddisfatti, quindi, della dimensione che il festival ha ormai assunto e della scoppiettante edizione che proponiamo quest’anno: sette giorni di appuntamenti tra presentazioni di libri, spettacoli teatrali e cinema all’aperto; ospiti come sempre di altissimo livello, come Giorgio Terruzzi, Maurizio Crosetti e Matteo Codignola, nuovi e suggestivi siti che faranno da cornice ad alcuni appuntamenti speciali”.
“Credo sia giusto sottolineare quanto gli sforzi e le energie che la Fondazione ha messo in campo siano state favorevolmente recepite dal territorio. Infatti, accanto ai partner storici della manifestazione, cui rinnovo i nostri sentiti ringraziamenti – Ubik, la Piccola Compagnia Impertinente e il Comune di Foggia -, la rete delle collaborazioni si è allargata ulteriormente: oltre a Parcocittà, che partecipa attivamente al festival già dalla scorsa edizione, quest’anno si aggiungono la Provincia di Foggia e il Tennis Club”.

“Un risultato importante, frutto di un ottimo lavoro di squadra e della tenacia di Filippo Santigliano, Presidente dell’Effebiemme, la casa editrice della Fondazione, che è l’ideatore e l’anima di questa manifestazione, unica in tutto il territorio nazionale”.

“Non posso che esprimere soddisfazione per la partecipazione della Provincia a quest’appuntamento di così grande spessore culturale – ha detto il presidente Nicola Gatta -. Pur non avendo competenze dirette per il settore cultura, l’Ente provinciale ha comunque attrattori culturali e tra questi Palazzo Dogana, che ospiterà uno degli eventi del festival. Una scelta che va in direzione della valorizzazione culturale di uno dei luoghi più belli, e non solo dal punto di vista simbolico, di Foggia e della Capitanata”.

Per il Sindaco di Foggia, Franco Landella, il festival “è diventato un appuntamento imperdibile dell’estate foggiana. Non solo per gli appassionati dello sport, ma anche per chi, con curiosità, ha voglia di tuffarsi in una dimensione in cui leggende ed imprese, valori e storia diventano arte, giornalismo, teatro, cinema”.

“Un grazie va rivolto alla Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, nella persona del suo presidente Aldo Ligustro, che con straordinaria passione organizza un evento di altissimo spessore. Grazie al nostro Franco Ordine, che anche quest’anno guida con la sua competenza il Comitato Scientifico del Festival. E grazie a tutti coloro i quali, a vario, titolo, collaborano al suo successo”.

“La formula itinerante si conferma idea indovinata e vincente – ha sottolineato in conclusione il primo cittadino – : dalla nuova Isola pedonale di via Lanza a Parco San Felice, passando per la meravigliosa cornice di Palazzo Dogana, che il presidente Nicola Gatta ha voluto finalmente riaprire agli eventi e alla cultura. Con grandissimo piacere l’Amministrazione comunale ha voluto patrocinare e sostenere un’iniziativa di cui Foggia è profondamente orgogliosa. Una meravigliosa festa, dunque, da gustare e vivere insieme. Perché lo sport è vita, comunità, sogno”.

Il programma

Lunedì 24 giugno
ore 21.00 – Parcocittà – proiezione cinematografica, ingresso libero
“4-4-2”

Martedì 25 giugno
ore 21.00 – Parcocittà – proiezione cinematografica, ingresso libero
“Jimmy Grimble”

Mercoledì 26 giugno
ore 19.30 – Piazza U. Giordano – spazio antistante la libreria Ubik
Giorgio Terruzzi
Suite 200. L’ultima notte di Ayrton Senna (66thand2nd edizioni, 2019)
Conversa con l’autore il giornalista Antonio Di Donna
Incursioni teatrali ispirate all’opera a cura degli attori della Piccola Compagnia Impertinente

Giovedì 27 giugno
ore 19.30 – Piazza U. Giordano – spazio antistante la libreria Ubik
Maurizio Crosetti
Il suo nome è Fausto Coppi (Einaudi, 2019)
Conversa con l’autore il giornalista Filippo Santigliano
Incursioni teatrali ispirate all’opera a cura degli attori della Piccola Compagnia Impertinente

Venerdì 28 giugno
ore 19.30 – Tennis Club Foggia
Matteo Codignola
Vite brevi di tennisti eminenti (Adelphi, 2018)
Conversano con l’autore, il giornalista Alessandro Mastroluca e il lettore Lorenzo Frattarolo.
Incursioni teatrali ispirate all’opera a cura degli attori della Piccola Compagnia Impertinente

Sabato 29 giugno
Ore 21.00 – Palazzo Dogana – Spettacolo teatrale
Goal – Un’ultima stagione da esordienti
Scritto e interpretato da Stefano Tosoni
Liberamente tratto dal romanzo Un’ultima stagione da esordienti di Cristiano Cavina

Domenica 30 giugno
Ore 19.00 – Piazza U. Giordano – spazio antistante la libreria Ubik
Adelmo Monachese – anteprima nazionale
Nel calcio la palla è quadrata (Les Flâneurs Edizioni, 2019)
Marco Ciriello
Maradona è amico mio (66thand2nd edizioni, 2018)
Conversano con gli autori i giornalisti Raffaele Fiorella e Fulvio di Giuseppe
Incursioni teatrali ispirate all’opera a cura degli attori della Piccola Compagnia Impertinente.

Giorgio Terruzzi
Giornalista sportivo, allievo diretto del grande Beppe Viola con cui ha lavorato a lungo, è anche autore televisivo e scrittore, oltre che “voce” riconoscibilissima della Formula Uno, del MotoGp e del rugby. Collabora con “Italia 1”, “Corriere della Sera”, “Gq” e altre grandi testate, ospite fisso di “Quelli che… Il calcio”, format di Rai Due tra i più seguiti in assoluto dove continua a firmare, con il suo stile inconfondibile, i servizi di punta.
Fino al dicembre 2012 è stato vicedirettore della testata Sport Mediaset, oltre che responsabile della rubrica “Motori” – per cui ancora collabora come inviato ed editorialista. Per Sport Mediaset ha realizzato alcuni documentari a tema sportivo, tra questi: “Ferrari 100” con Tonino Guerra e Pepi Cereda; e “Ayrton” con Lucio Dalla e Claudio Bisio. Proprio dalla storia di Senna, leggendario pilota brasiliano, è nato il libro “Suite 200”, già pubblicato nel 2014 e vincitore di svariati premi, tra cui il Bancarella Sport e il Premio Speciale CONI, e ripubblicato nel 2019 in una veste editoriale nuova.
Lavora regolarmente con Claudio Bisio e Diego Abatantuono come autore teatrale e per il cinema. Ha scritto, tra gli altri, “Beppe Viola: inediti e dimenticati”, “Varzi, l’ombra oscura di Nuvolari”, “Fondocorsa. Mille Miglia, una vita e un gatto”, “Grazie Valentino” e “Semplici”.

Maurizio Crosetti
Torinese, dopo aver collaborato a lungo per “TuttoSport”, dal 1991 è inviato speciale e firma di riferimento del quotidiano “la Repubblica”, sulle cui pagine ha raccontato i principali eventi sportivi degli ultimi venticinque anni. Ha seguito 7 Olimpiadi e altrettanti mondiali di calcio, oltre a Giri d’Italia e Tour de France, ma anche importanti vicende di cronaca nera e bianca.
Ha scritto numerosi libri di sport, alcuni dei quali premiati con riconoscimenti importanti, come il Premio Beppe Viola, il Premio Caminiti e il Premio Coni. È autore anche di un romanzo e una raccolta di favole per bambini. Per Einaudi ha pubblicato “Il suo nome è Fausto Coppi”, edito nel 2019.

Matteo Codignola
Genovese, milanese di adozione, classe ‘59, è scrittore, traduttore, critico e curatore nonché editor di riferimento della prestigiosa casa editrice Adelphi. Ha tradotto alcuni dei più importanti scrittori del Novecento, come Patrick McGrath (“Follia”), Patrick Dennis e Mordecai Richler. Di quest’ultimo, ha tradotto il celeberrimo “La versione di Barney”, tra i romanzi più letti di sempre.
Dopo aver curato e tradotto l’edizione italiana di “Tennis” di John McPhee, ha scritto “Vite brevi di tennisti eminenti” (sempre per Adelphi): venti storie di campioni del passato per sapere tutto sullo sport più letterario che ci sia, con sprazzi autobiografici. Tra i suoi libri, sempre per Adelphi: “Un tentativo di balena” e “Mordecai” (con Mordecai e Noah Richler).

Info: www.fondazionemontiunitifoggia.it
Contatti: eventi@ubikfoggia.it

La partecipazione agli eventi è libera e gratuita. Per assistere alle proiezioni è necessario procurarsi l’invito, ritirabile presso la libreria Ubik, il piccolo teatro impertinente e Parcocittà, da convertire in biglietto all’ingresso dell’anfiteatro. Per assistere allo spettacolo teatrale presso Palazzo Dogana è necessario procurarsi l’invito, ritirabile presso la libreria Ubik e il piccolo teatro impertinente.