Gli uffici della Fondazione sono aperti al pubblico tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:30 alle 13:30. Per info: 0881.712182.
Open
X

Il Mosaichaos delle Meraviglie.

Il Mosaichaos delle Meraviglie

Comunicati stampa

Cerimonia di inaugurazione del Mosaichaos e del Catalogo prevista il 19 novembre presso il Villaggio Quadrimensionale a Troia (FG), alla presenza del vicepresidente della Regione Puglia, Raffele Piemontese, e numerosi altri rappresentanti istituzionali.

Il Progetto Mosaichaos nasce dall’esigenza di realizzare il pavimento in mosaico di 130 mq della “Stalla della Teofondità” del Villaggio Quadrimensionale a Troia, un paese del subappennino dauno della provincia di Foggia. L’opera è stata commissionata dalla Fondazione Nuova Specie ETS, ente riconosciuto dal Ministero dell’Interno di rilevanza nazionale.

La Fondazione Nuova Specie propone, in numerosi ambiti esistenziali, una nuova visione e innovative metodologie (salute, rapporto genitori-figli, spiritualità, educazione, formazione, convivenza ordinaria, ricerca, ecc.), anche in ambito artistico attraverso la Weltanschart, ovvero, un’arte che intende trasmettere, più direttamente e specificatamente, una Weltanschauung (visione del mondo, senso globale dell’esistenza).

Il soggetto figurativo del Mosaichaos è l’unità didattica “L’albero della vita in viaggio”. Si tratta di un’opera realizzata interamente in mosaico con metodo diretto in sito, utilizzando gli strumenti del tagliolo e della martellina, che ha visto la partecipazione di oltre 300 persone provenienti da tutto il territorio nazionale ed internazionale.

La peculiarità del Mosaichaos è la sua natura evolutiva, che prevede nell’esecuzione la presenza di linee guida che al contempo lasciano spazio a ciò che ordinariamente affiora dall’incontro tra i partecipanti, la tecnica esecutiva e i materiali utilizzati: un progetto sperimentale di arte contemporanea che è un vero e proprio “laboratorio antropologico attraverso il mosaico”.

Il Mosaichaos è stato realizzato utilizzando esclusivamente materiali di “scarto”: porfidi, cotto, calcari, alabastri, ciottoli, vetri lavorati dal mare, conchiglie, ceramica, specchi, monete, ammoniti, giochi in plastica, componenti hardware, smalti per mosaico, legno, osso, componenti in acciaio, sono solo alcune delle materie poste in opera.

La peculiarità di non poter seguire, come in un puzzle, un’immagine pre-ordinata, rende il Mosaichaos uno strumento per ricondurre la propria creatività in ogni aspetto della propria esistenza: ritrovare il piacere di godere delle proprie emozioni, della propria sensibilità emotiva. La strada non è predeterminata e le possibilità sono inedite ed infinite.

“È proprio questa la doppia possibilità che si crea al visitatore del Mosaichaos: da una parte, gli squarcia disordina-distrugge l’idea – che abbiamo tutti, in partenza – di un mosaico godibile esteticamente e, per questo, con un contenuto univoco, ordinato, reale o simbolico che sia; dall’altra, crea una fessura-squarcio attraverso cui è possibile vedere “oltre” e comporre teorie inedite, visioni di Profondità, sintesi sempre nuove di conoscenza, idilli senza confine, uno sciame di stelle danzanti”. (Mariano Loiacono)

Venerdì 19 novembre p.v. si svolgerà la inaugurazione del Mosaichaos delle Meraviglie, con la presentazione del Catalogo finanziato dalla Fondazione Monti Uniti di Foggia.

La iniziativa, nel rispetto delle vigenti normative anti-Covid, si svolgerà presso il Villaggio Quadrimensionale della Fondazione Nuova Specie a Troia, alle ore 10,00.

Sarà presente il Vicepresidente della Regione Puglia Raffaele Piemontese. Interverranno: Mariano Loiacono, presidente della Fondazione Nuova Specie; Dario Quitadamo e Luigi Tartaglia, ideatori e coordinatori del Progetto Mosaichaos; Aldo Ligustro, presidente della Fondazione Monti Uniti di Foggia; Gaetano Cristino, critico d’arte; Leonardo Cavalieri, sindaco del Comune di Troia.