Gli uffici della Fondazione sono aperti tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 13:30. Per informazioni: info@fondazionemontiunitifoggia.it
Open
X

Le targhe illustrative per la Chiesa della Misericordia.

Le targhe illustrative per la Chiesa della Misericordia

Comunicati stampa

Prosegue l’impegno della Fondazione Banca del Monte di Foggia per divulgare la conoscenza del patrimonio artistico presente nelle chiese del nostro territorio. Sabato 14 maggio, alle ore 17, nella chiesa di Maria Santissima della Misericordia di Foggia (comunemente nota come Chiesa dei Morti), saranno presentate ufficialmente le nuove targhe che indicano autore e temi trattati nelle tele dello storico edificio religioso.

A presentare l’iniziativa saranno il presidente della Fondazione Banca del Monte di Foggia, prof. Saverio Russo, l’Arcivescovo di Foggia-Bovino, Monsignor Vincenzo Pelvi, e la prof.ssa Concetta Fuiano, che ha curato i testi sull’autore e sui quadri.

In tutto, saranno installate 15 targhe, di cui una posta su sostegno metallico, che riporta le note sull’autore, e 14 sistemate in corrispondenza delle tele (le quali sono dedicate alle sette opere di misericordia spirituale e le sette di misericordia corporale) per illustrarne i contenuti.

L’autore fu Benedetto Brunetti, pittore nato ad Oratino (CB) nel 1628 e morto, sempre ad Oratino, nel 1698. Diverse sue opere si trovano a Campobasso e in provincia, ma Brunetti operò prevalentemente in Capitanata e, in particolare, a Celenza Valfortore, Deliceto, Foggia, Castelnuovo della Daunia e San Giovanni Rotondo.

Oltretutto, tre delle tele (“Perdonare le offese”, “Insegnare agli ignoranti” e “Consigliare i dubbiosi”) sono state restaurate, negli anni scorsi, proprio grazie al finanziamento concesso dalla Fondazione Banca del Monte di Foggia.

La Fondazione aveva finanziato anche la realizzazione delle targhe illustrative dei tesori artistici della chiesa di Gesù e Maria di Foggia -collocate il 29 novembre 2015- e quelle per la Cattedrale di Lucera –che vennero messe in opera il 20 dicembre scorso.