Gli uffici della Fondazione sono aperti tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 13:30. Per informazioni: info@fondazionemontiunitifoggia.it
Open
X

La scimmia di Degas. La presentazione del romanzo di Anna D’Elia

La scimmia di Degas

Comunicati stampa

E’ stato presentato sabato 28 novembre, nella sala Rosa del Vento della sede della Fondazione Banca del Monte, il nuovo romanzo di Anna D’EliaLa Scimmia di Degas (Giazira Scritture, 2015), un viaggio alla scoperta della tormentata biografia e produzione dell’artista francese Edgar Degas, famoso in tutto il mondo come “il pittore delle ballerine”.

Dopo i saluti introduttivi del presidente della Fondazione, Saverio Russo, il volume è stato illustrato dall’autrice, dalla prof.ssa Katia Ricci e dal critico Michele Trecca. A Giustina Ruggiero invece è stata affidata la lettura di alcuni passi significativi del volume.

L’opera

“Il 2 febbraio 1880, come il peggiore dei criminali, varcai la soglia della sala d’udienza nel Tribunale di Parigi. I capi d’accusa erano: sfruttamento di minore, sadismo, necrofilia, abusi, maltrattamenti e induzione alla prostituzione”. Edgar Degas, di fronte a un pubblico accanito composto da artisti, modelle, cittadini e scrittori, è costretto a difendersi da solo. Ma chi lo ha portato alla soglia del baratro? Come è arrivato al punto più basso della sua esistenza? La risposta in un romanzo intenso e appassionato che coinvolge per i drammi, gli amori e la visionarietà che solo gli artisti sanno imprimere alla propria esistenza.

L’autrice:
Anna D’Elia, saggista e critico d’arte. Vive e lavora a Bari e a Roma. Tra le sue pubblicazioni: Pino Pascali (Laterza, 1983), L’Universo Futurista, una mappa dal quadro alla cravatta (Dedalo,1989), Le Città Visibili (Congedo,1990), Fotografia come Terapia, attraverso le fotografie di Luigi Ghirri (Meltemi, 1999); Diario del Corpo (Unicopli, 2002), Nello Specchio dell’Arte (Meltemi, 2004), Per non voltare pagina (Meltemi, 2007), Pino Pascali (Electa 2010). Tra le mostre che ha curato: Pino Pascali su commissione (1983), Artronica, Archia, La Pietra e i Luoghi (1987), Pensare la Città (1994). Suoi testi compaiono nei cataloghi delle mostre: La Ville, Centre Pompidou, Paris, 1994; Pino Pascali la reinvención del mito mediterraneo, Reina Sofia, Madrid, (2002).