Gli uffici della Fondazione sono aperti tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 13:30. Per informazioni: info@fondazionemontiunitifoggia.it
Open
X

Il cielo e le terre, seconda edizione. Per una ecologia dell’arte contemporanea nei luoghi dell’Appennino

Il cielo e le terre, seconda edizione

Comunicati stampa

Il cielo e le terre. Interventi d’arte tra le strade le campagne l’azzurro il verde le presenze le assenze è il titolo di una serie di iniziative organizzate, per il secondo anno, dall’Associazione Spazio 55 – arte contemporanea, con il sostegno della Fondazione Banca del Monte di Foggia e la collaborazione dei Comuni di Biccari, Celle San Vito, Deliceto, Faeto e Roseto Valfortore. Il ciclo di eventi è in programma fino al 20 settembre 2015. La cerimonia inaugurale è fissata per sabato 4 luglio 2015, alle ore 11, nella piazza Umberto I di Roseto Valfortore.

Si tratta di un ambizioso progetto: Per una ecologia dell’arte contemporanea nei luoghi dell’Appennino Italiano, una sorta di sfida che organizzatori e artisti lanciano a se stessi e a quanti non accettano come ineluttabile un destino che, in particolare nel Mezzogiorno, sembra assegnare alle aree interne del Paese un ruolo marginale e subalterno in ogni ipotesi di sviluppo economico, sociale e culturale. L’Appennino – “la schiena dritta d’Italia”, “il luogo dei luoghi di una storia millenaria, della cultura e dell’arte” – può essere, viceversa la sede ideale di sperimentazione di nuovi rapporti tra contemporaneità artistica, artisti e pubblico, se solo si riesce a individuare un terreno comune per un confronto ravvicinato tra creatività e vita quotidiana, linguaggi e tematiche culturali e urgenze sociali.

L’edizione 2015 de Il cielo e le terre, parte integrante degli interventi culturali della Fondazione Banca del Monte di Foggia, partendo dalla documentazione ed esibizione di protagonisti, tendenze e pratiche dell’arte contemporanea, approfondisce ed amplia le ambizioni e il programma, aprendosi alla fotografia, quale strumento creativo di indagine e di conoscenza, cui sono riservati mostre e laboratori. Un ruolo fondamentale è affidato a partner culturali e tecnici quali il Foto Cine Club di Foggia, Art’in Fabrica Centro Grafico di Foggia e il Villaggio Jabrè di Roseto, che affiancano Spazio 55 – arte contemporanea, responsabile dell’organizzazione generale e degli allestimenti.

Gli artisti che parteciperanno alla seconda edizione saranno: Katia Berlantini, Domenico Carella, Michele Carmellino, Roberto Carreca, Rosalba Casmiro, Antonio Di Michele, Aldo Grittani, Mosè La Cava, Barbara La Ragione, Michele Lella, Nicola Liberatore, Paolo Lops, Salvatore Lovaglio, Nelli Maffia, Matteo Manduzio, Guido Pensato, Pietro Ricucci, Enzo Ruggiero e Francesco Sannicandro.

Per illustrare i contenuti e gli obiettivi de “Il cielo e le terre”, è convocata una conferenza stampa, il 3 luglio, alle ore 10.30, nella sala “Rosa del Vento” della sede della Fondazione, in Via Arpi 152 a Foggia.