Gli uffici della Fondazione sono aperti tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 13:30. Per informazioni: info@fondazionemontiunitifoggia.it
Open
X

Concluso “Benessere insieme” 2015. Il progetto di “turismo solidale” della Fondazione dedicato agli anziani

Concluso “Benessere insieme” 2015

Comunicati stampa, Multimedia

E’ giunta al termine l’edizione 2015 del progetto Benessere Insieme, l’iniziativa sociale che annualmente la Fondazione Banca del Monte di Foggia propone, in collaborazione con la associazione Cultura e Ambiente, per offrire opportunità di socializzazione ad ultra-65enni foggiani con basso reddito.

Dal lunedì al sabato, per tre “turni” da 50 ospiti ciascuno, dall’8 al 27 giugno scorsi, gli anziani sono stati accompagnati in autobus a conoscere -con l’ausilio di esperti del luogo ed in collaborazione con istituzioni e associazioni del territorio- le ricchezze culturali e ambientali di diversi centri della Capitanata: Apricena, Casalnuovo Monterotaro, Casalvecchio di Puglia, Castelluccio Valmaggiore, Panni, Sant’Agata di Puglia e Manfredonia.

Quest’anno sono state accolte anche cinque persone diversamente abili, una segnalata dalla Casa di Riposo Maria Grazia Barone e quattro dall’U.A.L. di Foggia, accompagnate dai rispettivi tutor. All’esperienza hanno partecipato anche alcuni alunni dell’Istituto San Giuseppe che hanno animato le “gite” con la loro vivacità e, attraverso l’interazione con gli ospiti più anziani, hanno contribuito ad allietarne le giornate.

L’accoglienza presso le mete delle escursioni è stata ottima e, in alcuni casi, i monumenti visitati sono stati aperti appositamente per il gruppo del progetto Benessere Insieme: a Sant’Agata ha aperto le porte il locale castello che, dopo i lavori di restauro, doveva essere ancora ufficialmente riaperto.
«E’ una esperienza consolidata negli anni -ha sottolineato con soddisfazione il presidente della Fondazione Saverio Russo– che rappresenta motivo di orgoglio per l’istituzione, contribuendo, con molte altre iniziative, ad attuare le finalità sociali che rientrano nei nostri scopi statutari. Sono chiari i molteplici benefici che gli anziani traggono da questo progetto di “turismo solidale”: al di là del contributo di conoscenza del nostro patrimonio culturale ed ambientale, diventano fondamentali per i partecipanti le esperienze relazionali che si realizzano attraverso le opportunità di incontro e interazione offerte dagli articolati programmi di Benessere Insieme».