Gli uffici della Fondazione sono aperti tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 13:30. Per informazioni: info@fondazionemontiunitifoggia.it
Open
X

Chiusura “in bellezza” per il Foggia Festival Sport Story.

Chiusura “in bellezza” per il Foggia Festival Sport Story

Comunicati stampa

Ancora spazio per la presentazione di un interessantissimo libro, domani, per l’ultima giornata del Foggia Festival Sport Story, l’evento organizzato dalla Fondazione Banca del Monte di Foggia, in collaborazione con il Comune di Foggia, la Libreria “Ubik” e la “Piccola Compagnia Impertinente” di Foggia, per proporre un dibattito qualificato sui temi dello Sport e promuovere una cultura delle discipline sportive più attenta ai valori alti e meno legata ad interessi e alle passioni che sfociano in violenze gratuite. Una rassegna unica nel suo genere, in Italia, in cui si il racconto sportivo si fonde con i linguaggi dell’arte.

Alle 18.30, in Via Lanza, nei pressi della Libreria Ubik, il giornalista Gigi Riva, caporedattore centrale del settimanale «l’Espresso», presenterà la sua ultima “fatica”, intitolata “L’ultimo rigore di Faruk. Una storia di calcio e di guerra” (Sellerio, 2016). Un volume che racconta con interessanti aneddoti il rapporto perverso che si può creare tra Sport e politica, quando quest’ultima strumentalizza o –quanto meno- cerca di influenzare a scopi propagandistici o come vero e proprio strumento di pressione diplomatica le vicende sportive internazionali. Da inviato speciale de «Il Giorno» ha seguito tutte le guerre balcaniche degli anni Novanta.

A moderare l’incontro, il giornalista sportivo foggiano Antonio Di Donna.

Ma sarà affidato ad uno spettacolo teatrale d’eccezione, domani, il gran finale del festival. Il grande campione della pallavolo italiana, Andrea Zorzi, sabato 1 ottobre, alle ore 21 (sipario 21.30), al Teatro comunale “Umberto Giordano” porterà in scena il suo spettacolo intitolato “Avventuroso viaggio a Olimpia”, per la regia di Nicola Zavagli. Dopo il grande successo nazionale della Leggenda del pallavolista volante, la Compagnia Teatri d’Imbarco approda nella città di Foggia. Accanto a Zorzi, attore-narratore, ci saranno l’attrice Beatrice Visibelli e i danzatori di Accademia Kataklò con le eccezionali coreografie di Giulia Staccioli, anche lei atleta olimpica azzurra, nella ginnastica, ai Giochi di Los Angeles ‘84 e Seoul ‘88.

Una partitura unica che intreccia l’epicità della narrazione con la spettacolarità della danza, per raccontare lo Sport attraverso una delle sue millenarie meraviglie: le Olimpiadi antiche. Lo spettacolo finale della rassegna sportiva è interamente gratuito.

Si accede solo su invito da ritirare presso il botteghino del Teatro U. Giordano, oppure nella sede della Piccola Compagnia Impertinente (via Castiglione 49, Foggia) o presso la libreria Ubik in Piazza U. Giordano.

Inoltre, nella mattinata di sabato, Andrea Zorzi incontrerà gli studenti dell’Istituto E. Masi di Foggia ed anche le vecchie glorie dell’omonima squadra che ha scritto la storia del volley foggiano, raccontando la propria esperienza di atleta e attore di teatro.

 

Avventuroso viaggio a Olimpia è la storia di un viaggio nel luogo dove tutto nacque, quella Olimpia dove per dodici secoli si sono celebrate le gare più incredibili del mondo. Una nave del tempo per portare i nostri eroi fin nell’antica Grecia. E con loro i nostri atletici danzatori, impegnati a disegnare immagini di suggestiva potenza, rielaborando con rinnovata carica espressiva la folgorante bellezza del corpo. Un viaggio d’avventure dove il campione Andrea Zorzi, come un novello Ulisse in cerca dell’oro perduto, viene guidato dalla sua ironica compagna, a volte maga incantatrice, a volte guida comicamente oracolare. Un viaggio per scoprire quanto profonda è la nostra eredità dai Greci. Perché le Olimpiadi sono uno straordinario patrimonio per riflettere in leggerezza sul successo, la gloria, il corpo, la salute. E lo sport diventa emozione e pensiero, allegria e passione.